fbpx

Lead Generation: come farlo con il Direct Email Marketing

  • Lead Generation
  • 15 Novembre 2020
  • La Redazione di 4Dem
  • 5 minuti

La ricezione di una DEM (direct email marketing) all’interno della propria casella di posta elettronica comporta sostanzialmente due possibili opzioni: la prima consiste nel cestinarla, senza aprirla. La seconda, invece, prevede la lettura dell’email. Poi, il click sul tasto della Call to Action può essere considerato come la classica ciliegina sulla torta, indice che chi ha inviato la DEM ha lavorato decisamente bene. Come indicheremo a breve, in ottica di lead generation, le strategie di direct email marketing ricoprono un ruolo di cruciale importanza.

Direct Email Marketing: definizione

Trattasi di campagne di comunicazione commerciale, inviate rigorosamente via email ad un numero importante di iscritti, spesso in maniera automatizzata, mediante un software avanzato. L’emittente possiede un database, dove al suo interno sono contenuti tutta una serie di dati preziosi relativi ai suoi utenti che hanno dato l’assenso all’iscrizione, nel pieno rispetto di quanto sancito dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR). Nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico e ovviamente email sono i dati di riferimento.

Qual è lo scopo primario del Direct Email Marketing?

Fare in modo che l’utente, in qualità di ricevente, porti a termine un’azione utile in ottica commerciale. L’acquisto di un prodotto è di sicuro la soluzione più in uso nella call to action. Tuttavia, non è di certo l’unica opzione. L’iscrizione ad una newsletter, la richiesta di un preventivo o di una consulenza mediante compilazione dell’apposito form, il download di un e-book oppure l’installazione di un software sono altri esempi a tema, perfettamente calzanti.

Lead generation: definizione

Per Lead Generation si intende la generazione di contatti. I lead, infatti, non sono altro che clienti potenzialmente interessati all’acquisto di un articolo. Conquistarli è più facile rispetto ai semplici utenti, perché hanno già dimostrato il loro interesse nei confronti dell’offerta commerciale di una determinata impresa, come ad esempio quella che proponi. Iscrivendosi ad una newsletter, compilando un form, vincendo un contest hanno interagito con il brand. Loro il passo lo hanno fatto. Sta a te, poi, conquistare i lead.

Quand’è che una campagna di Direct Email Marketing è efficace in riferimento alla lead generation?

newsletter e dem differenza e definizione acronimo dem

Di primo acchito, il concetto di lead generation email marketing potrebbe apparire semplice. In realtà, le cose non stanno proprio così. Per conseguire risultati degni di nota in termini di business, l’impegno deve essere ai massimi livelli.

Ci sono tutta una serie di paletti a cui è bene attenersi. Nello specifico:

  • la campagna DEM necessita di un oggetto quanto più accattivante possibile, affinché l’utente si incuriosisca ed effettui l’apertura dell’email;
  • la campagna DEM deve presentare un template grafico curato nei minimi dettagli. La visibilità deve essere ottimale non sono sui pc desktop e sui notebook, ma anche su smartphone e tablet. Oggigiorno, gli accessi ad internet avvengono in larga parte proprio da dispositivi mobili e non tenere conto di questo aspetto vuol dire precludersi una buona fetta di utenti;
  • non terminare in SPAM: la scelta della piattaforma giusta, in tal senso, è essenziale. Un software del calibro di 4DEM può farti fare il salto di qualità, in quanto sicura nell’invio di email multiple ed automatizzate. Il livello di affidabilità della piattaforma in oggetto è a dir poco eccellente. Apriti un account freemium e inizia una nuova esperienza nel comparto della leading generation;
  • occorre inquadrare bene il target, affinché solamente coloro che sono interessati alla tua offerta commerciale ne siano informati mediante campagna DEM.
Alcuni esempi di campagne di Email Marketing

Come selezionare al meglio il target? Un esempio

Supponiamo che tu abbia appena cambiato appartamento Forse ti sarai recato in un negozio di arredamento, per comprare il letto, l’armadio, le sedie, il divano, il tavolo e quant’altro. Tuttavia, non hai ancora trovato gli articoli che fanno al caso tuo. D’un tratto, in qualità di cliente potenziale, ricevi nella tua casella di posta elettronica una direct email marketing con un oggetto allettante: arreda la tua casa. Tutto scontato al 50%. Cosa fai in questa circostanza? Apri la direct email marketing oppure la cestini? Con ogni probabilità, sceglierai la prima opzione, in quanto nutri serio interesse per la proposta commerciale in questione.

Se la direct email in questione viene inviata a chi magari ha già comprato l’appartamento e lo ha ammobiliato da poco, con ogni probabilità, non sortirà l’effetto sperato. Sostanzialmente, la profilazione delle campagne di Direct Email Marketing va effettuata tenendo conto dei desideri e degli interessi dei prospect. Solo in questo modo, creando database profilati per interessi, vi saranno tutti i presupposti di centrare appieno l’obiettivo, inviando la DEM solo ed esclusivamente agli utenti che nutrono un forte interesse sia per quel tipo di articolo che per quella specifica comunicazione.

Vendere a tutti in maniera indistinta, non si può. La classica email automatizzata, impersonale ed inviata a tutti non sortisce mai l’effetto voluto. Quello che conta è associare sempre il prodotto all’end-user.

Le DEM sono giustamente considerate come un alleato eccellente nel mondo del business, anche partendo ex novo. Ecco perché!

Se sei intenzionato a migliorare i numeri del tuo business, come vendite, profitti e fatturato, di strumenti disponibili ce ne sono a iosa per centrare appieno quest’obiettivo. Le campagne DEM, basate sulla lead generation, sono una freccia in più nell’arco di liberi professionisti, di imprenditori e di titolari di siti di e-commerce.

Puntarci è una necessità, visti i costi tutt’altro che proibitivi. Ridurre l’investimento iniziale e migliorare il ROI sarà solo logica conseguenza.

Alcuni suggerimenti per realizzare campagne di direct email marketing di successo.

Eccoti una serie di spunti utili, affinché le tue comunicazioni commerciali vadano a segno:

  1. Gli eventi vanno sfruttati. Che si tratti del Black Friday o del Blue Monday, proporre degli sconti interessanti in queste occasioni, può dare al tuo business quella sterzata a lungo attesa. Il segreto sta nel pianificare con largo anticipo la tua DEM: studiane i contenuti e mettili in pratica dopo i test. Interagisce al meglio con la tua audience. Limitati a rivolgerti solo agli utenti interessati alla tua proposta commerciale. Un invio generalista, come già anticipato, comporterà la mancata apertura dell’email.

BLACK-FRIDAY

  1. Scegli la giusta piattaforma. 4Dem in tal senso è il software ideale per il direct email marketing avanzato, visto che ti supporta al meglio in tutte le fasi del progetto. Fiore all’occhiello di questa piattaforma è di sicuro l’editor Drag&Drop, contraddistinto da un utilizzo semplice ed intuitivo. Altri punti di forza sono gli innumerevoli template gratuiti, ad alto impatto visivo, fondamentali per attirare l’attenzione degli utenti.

In aggiunta a tutto questo, 4Dem ha nella gestione avanzata delle liste e nella protezione dello spam ai massimi livelli altri due importanti punti di forza.

Conclusioni

Fare lead generation con il direct email marketing può essere una strategia foriera di buoni risultati. E con un software come 4Dem, i miglioramenti non tardano ad arrivare!

La Redazione di 4Dem

La Redazione 4Dem si impegna ogni giorno nel creare contenuti di valore per i lettori. Che tu sia alle prime armi o un Marketers navigato, troverai negli articoli tante risposte utili!
Cattura. Coinvolgi. Converti
Prova subito 4Dem e fai decollare il tuo business!
ATTIVA GRATIS
Ti piacciono i nostri articoli?
Non perdere neanche un post: ricevi gratis gli aggiornamenti su Email ed SMS Marketing, Lead generation e digital marketing!
Ti abbiamo incuriosito? Prova la piattaforma!

L’account freemium è gratis per sempre!