fbpx

Database contatti: 7 modi per aumentare gli iscritti rispettando il GDPR

  • Email Marketing
  • 13 Dicembre 2019
  • Simone Laurino

Come aumento il numero degli iscritti al mio database nel pieno rispetto della GDPR? Sembra una questione molto complicata, ma in realtà non lo è: per raggiungere il tuo obiettivo di Lead Generation ti basterà seguire 7 semplici suggerimenti. Inoltre, al termine della lettura, scoprirai un piccolo segreto per sviluppare nuovi contatti sfruttando il Permission Marketing.

GDPR email marketing
Prima di iniziare a valutare le migliori pratiche per aumentare gli iscritti alla tua Newsletter trovando nuovi contatti online, è necessario un piccolo excursus sul Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati.

Da quando il GDPR è entrato in vigore, chi si occupa di Email Marketing e/o SMS Marketing ha dovuto affrontare significativi cambiamenti nelle proprie abitudini operative legate al raccogliere indirizzi e-mail. Il processo di acquisizione di nuovi contatti per le liste d’invio è diventato significativamente più impegnativo e costoso, mentre le “zone grigie” d’azione sono state ridotte.

Ma l’introduzione della General Data Protection Regulation ha solo peggiorato la qualità del lavoro di chi fa Direct Marketing?

In realtà no, e per due ragioni specifiche. In prima istanza, un Database costruito nel pieno rispetto della GDPR è molto più efficace e remunerativo di uno costituito da utenti ignari dell’esistenza del tuo Brand. In secondo luogo, la filosofia alla base del Regolamento n. 2016/679 pone l’interesse e la tutela del consumatore al centro dell’attenzione: abbracciare queste istanze e comunicare la vicinanza alla salvaguardia del cliente non potrà che migliorare la Brand Reputation della tua realtà operativa.

Quali sono i criteri principali da rispettare per essere GDPR compliant durante l’acquisizione di un nuovo contatto?

Ai fini di questa lettura, ti basterà sapere solo alcune delle normative che dovrai seguire per rispettare il Regolamento, evitando così multe pecuniarie anche molto salate. Se volessi comunque approfondire l’argomento, potresti scoprire come fare Email Marketing rispettando il GDPR a questo link.

In estrema sintesi, al fine di rendere una registrazione a una lista d’invio valida e utilizzabile, è necessario che:

  1. Il modulo di raccolta dati abbia il link alla Privacy Policy e non contenga campi precompilati
  2. L’utente abbia dato il suo consenso informato e volontario a ricevere le comunicazioni che vorrai inviargli spuntando la checkbox dedicata
  3. I dati della persona siano utilizzati solo al termine della procedura obbligatoria di Double Opt-In
  4. Il soggetto possa, in qualunque momento, cambiare o cancellare dati che ha fornito in precedenza

Dunque, se un contatto è presente nelle tue liste d’invio e tutte e quattro le precedenti condizioni sono rispettate, potrai iniziare a dialogare con lui. Ovviamente, assicurati di aver esplicitato nel form di raccolta dati che si sta iscrivendo alla tua Newsletter!

Ora che hai acquisito le nozioni di base sul GDPR e sulle norme da rispettare mentre raccogli contatti online, sei pronto a scoprire la risposta alla domanda iniziale, ovvero "Come aumento il numero degli iscritti al mio database nel pieno rispetto della GDPR?" seguendo 7 semplici suggerimenti. E non dimenticare che alla fine dell’articolo ti aspetta un interessante consiglio su come sfruttare il Permission Marketing per raccogliere contatti online e trasformarli in clienti.

7 modi per aumentare gli iscritti al Database

Aumentare gli iscritti alla Newsletter è un’attività più semplice di quanto possa sembrare. Gli strumenti che hai a disposizione per farla sono molteplici e, nella maggior parte dei casi, gratuiti.

gdpr newsletter

  1. Inserisci nel tuo sito dei Form d’iscrizione statici alle liste d’invio nella Home Page e nelle sezioni più visitate del tuo sito. Solitamente, questi Form non invasivi vengono posizionati nei Footer delle pagine e raccolgono i dati in maniera passiva, ovvero senza chiedere nulla all’utente impegnato nella navigazione.
  2. Crea dei Lead Magnet e posizionali strategicamente per convincere gli utenti a lasciarti i loro dati in cambio di un vantaggio chiaro e immediato. Potresti, per esempio, offrire un e-book o un buono sconto in cambio dell’iscrizione alla tua Newsletter. Se avessi bisogno di approfondire ulteriormente la questione, potresti leggere questo articolo.
  3. Inserisci dei pop-up nel tuo sito, assicurandoti però di non assillare o impedire la navigazione a chi lo sta visitando. Potresti pensare di inserirne uno che si attivi automaticamente prima della chiusura della pagina o al termine della lettura di un articolo. Se avrai colpito l’attenzione dell’utente, inizierà volentieri a dialogare con te.
  4. Realizza dei concorsi a premi – rispettando le normative vigenti in materia – e chiedi agli iscritti di rimanere contatto con te. La possibilità pratiche sono infinite, sta a te capire come adattarle al tuo Brand.
  5. Dialoga sui Social Media, invitando i tuoi Follower a iscriversi alla tua Mailing List. Se avrai impostato correttamente la tua comunicazione su Facebook, Instagram o qualunque altro canale idoneo al tuo Business, i tuoi seguaci dialogheranno con te molto volentieri anche attraverso un nuovo canale.
  6. Utilizza le Facebook Ads per fare Social Lead Generation: con una campagna mirata a raccogliere i dati online, avrai a disposizione indirizzi e-mail estremamente pertinenti e profilati. Se vuoi scoprire come realizzare una Campagna di questo tipo, potresti trovare interessante questo articolo.
  7. Diffondi il tuo know how attraverso dei Webinar mirati alla tua nicchia di riferimento e converti gli utenti in iscritti alla Newsletter attraverso una comunicazione mirata. Per quanto possano sembrare o difficili o imbarazzanti, i Webinar sono un contenuto molto richiesto che permette di dialogare live con numerosi utenti.

Aumentare iscritti newsletter

Tutto chiaro? Sono 7 semplici suggerimenti che, se attuati, ti aiuteranno ad aumentare il numero di iscritti alla tua Newsletter e a rafforzare la tua Brand Identity on-line. Ovviamente non sei costretto a seguirli tutti per ottenere risultati interessanti e di valore per far crescere il tuo Business.

E ora, dopo aver risposto alla domanda iniziale "Come aumento il numero degli iscritti al mio database nel pieno rispetto della GDPR?", passiamo all’ultimo argomento, relativo al Permission Marketing. Una promessa è una promessa!

Permission Marketing e GDPR: una zona grigia d’azione

Anche se il GDPR ha posto numerosi paletti all’attività dei Digital Marketers e fatto luce su molte zone d’ombra, rimangono ancora valide e legali alcune delle tecniche di Permission Marketing ideate da Seth Godin nel lontano 1999. Ovviamente, essendo queste teorie nate in America, bisogna tener conto che fra il sistema normativo europeo e quello statunitense intercorrono molte e sostanziali differenze.

Se vuoi approfondire il discorso generale sul Permission Marketing, potresti trovare interessante questo contenuto. Se invece vuoi capire come sfruttare questa tecnica per arricchire il tuo Database con i contatti e-mail reperiti in rete, continua la lettura.

Per comprendere questo articolo, ti basterà sapere che le teorie di Godin si basavano, e si basano, su un semplice postulato: disturbare i consumatori con dei contenuti non è un tuo diritto, dovrai chiedere il loro permesso per poterlo fare. Ed è proprio il loro permesso, ottenuto rispettando i criteri del GDPR, che ti permetterà di accrescere il tuo database per l’invio delle Newsletter. Sei pronto a capire come?

Raccogliere dati on-line per arricchire il Database contatti

Come forse saprai, pubblicare volontariamente i propri dati su un sito o un portale li rende di pubblico dominio. Infatti, quando inserisci il tuo indirizzo e-mail su Linkedin, la tua data di nascita su Facebook o il tuo numero di cellulare sul tuo sito, stai fornendo quei dati a chiunque possa accedere all’area in cui li hai pubblicati. Con tutta probabilità, soprattutto se questi dati sono diffusi attraverso piattaforme destinate al Business, è tuo intento che vengano usati per contattarti da altre realtà produttive per svariate ragioni.

Attraverso una tecnica chiamata Web Scraping, si raccolgono e si catalogano questi dati e li si archiviano in appositi Database. A questo punto, però, interviene il GDPR: quei dati sono sì pubblici, ma l’utente non ha dato nessun consenso ad utilizzarli per attività di Marketing. Quindi, il proprietario della lista non è legalmente autorizzato a mandare alcuna proposta commerciale all’indirizzo e-mail raccolto attraverso lo Scraping.

Ed è qui che entra in gioco il "chiedere il permesso" tanto caro a Seth Godin. Inviare una comunicazione volta esclusivamente alla richiesta di rimanere in contatto non viola i principi del GDPR, poiché non sottopone l’utente ad alcuna iniziativa di natura commerciale. La grande differenza, dunque, la fa l’intento!

Ovviamente, abusare di questa tecnica può comunque causarti una segnalazione di Spam o peggio. Per evitare che ciò accada, la prima cosa da fare è assicurarsi di contattare solo persone in Target e non farlo mai più di una volta. Una non risposta è di per sé un no, non insistere!

Conclusioni

Giunto a questo punto, non ti resta che iniziare ad accrescere il tuo Database contatti con i 7 suggerimenti che hai appena potuto leggere.

A proposito, sapevi di poter utilizzare 4Dem per realizzare Form d’iscrizione, gestire i Lead Magnet e creare flussi di conversazione automatici con i tuoi utenti? Inizia dalla versione Freemium per intraprendere un percorso di crescita per il tuo Business!

Simone Laurino

Dopo la laurea in Storia e un Master in Marketing dal nome troppo lungo, mi sono dedicato a raccontare il mondo attraverso il Digitale.
Cattura. Coinvolgi. Converti
Prova subito 4Dem e fai decollare il tuo business!
ATTIVA GRATIS
Ti piacciono i nostri articoli?
Non perdere neanche un post: ricevi gratis gli aggiornamenti su Email ed SMS Marketing, Lead generation e digital marketing!
Ti abbiamo incuriosito? Prova la piattaforma!

L’account freemium è gratis per sempre!