fbpx

Cosa sono i lead magnet e come sfruttarli per l'email marketing

  • Lead Generation
  • 20 Settembre 2019
  • Francesco Suriano

Le campagne di lead generation necessitano di 3 elementi fondamentali: una landing page, un sistema di email automation e un lead magnet.

La lead generation è una pratica molto importante per chi ha bisogno di raccogliere nuovi contatti chiamati appunto lead, da convertire in clienti paganti.

Per rendere molto più efficaci le campagne di lead generation bisogna offrire agli utenti qualcosa in cambio dei loro dati. Ecco che entrano in gioco i lead magnet a "stimolare l'appetito" di chi visita le landing page.

Cosa sono i lead magnet?

Dato che nel nostro blog abbiamo parlato di: lead generationlanding page efficaci, social lead generation e form efficaci; è giunto il momento dei lead magnet per completare il quadro.

Entriamo subito nel vivo della questione e definiamo con chiarezza cosa sono i lead magnet.

Possiamo definire lead magnet un contenuto o un vantaggio che viene offerto gratuitamente a chi decide di compilare un form all'interno di una landing page, lasciando quindi i propri dati. Solitamente si tratta di contenuti di alta qualità come ebook oppure di codici sconto o ancora di prove gratuite.

Il concetto alla base è lo scambio. Offriamo un vantaggio che abbia un ragionevole valore per chi atterra sulle nostre landing page in cambio di un suo contatto da usare in seguito per cercare di convertirlo in cliente.

Si cerca di ingolosire il lettore il più possibile così che le liste di invio si popolio di contatti che già hanno dimostrato interesse verso i nostri prodotti, servizi o verso la nostra azienda.

Cosa usare come lead magnet?

Quasi ogni cosa può essere utilizzata come lead magnet (con limiti di buon senso e di sostenibilità economica), dipende sempre  dalla nicchia di mercato e dal target di riferimento.

Possiamo comunque dividere le diverse tipologie di magnet in grandi gruppi:

  • E-book: gli e-book gratuiti sono un grande classico, quasi ogni giorno capita di leggere frasi come "lascia la tua email per ricevere l'ebook gratis". Ecco, quello è un perfetto esempio di lead magnet.
  • Coupon e sconti: oggi sempre più richiesti , i codici sconto vengono usati molto per portare un lead dalla rete ai negozi fisici. Anche nei siti e-commerce lo sconto ha molto appeal dato che viene proposto uno sconto sul prossimo acquisto in cambio di un indirizzo email.
  • Video corso gratis: il corso o il webinar gratis sono due lead magnet molto interessanti sopratutto per chi vende formazione o distribuisce software. Viene quindi offerta una prima parte di corso gratuita per spronare l'utente ad accedere alla versione completa.
  • Prova gratuita: offrire account premium a costo zero per qualche giorno o per un mese intero è molto efficace per chi fornisce servizi in abbonamento o SAAS (software as service). Due grandi esempi per questo genere di lead magnet sono Amazon con 1 mese di Amazon prime gratuito e Netflix con 15 giorni di prova gratuita.
  • Case study, report e statistiche: spesso un ottimo modo per attirare un lead è permettergli apprendere qualcosa dal know how della tua azienda. Per questo motivo, offrire come magnet report o case studi rende il lead davvero goloso. Per fare report e statistiche ci vogliono mesi di dati ad esempio.
  • Consulenza gratuita: la consulenza gratuita, anche solo di 30 minuti, è un'ottima arma. Offre al lead la possibilità di testare il consulente e permette al consulente di mostrare al cliente il suo valore.

Come sfruttare i lead magnet per l'email marketing

Abbiamo visto cos'è un lead magnet e ne abbiamo elencate le principali tipologie. Capiamo ora come poterli sfruttare al meglio all'interno delle strategie di email marketing e lead generation.

I lead magnet sono quindi un qualcosa per il quale i lead sono disposti a scambiare il loro indirizzo email. Il magnet perciò dovrà essere davvero di valore e non uno specchietto per le allodole. Offrire ad esempio un contenuto scadente, solo perchè lo dobbiamo regalare, ci mette sin da subito sotto una cattiva luce con i nostri prospect.

Il modo migliore quindi per sfruttarli nell'email marketing è creare un contenuto molto valido (anche perchè è a tutti gli effetti un'anteprima al nostro lavoro), se possibile dargli un valore economico e presentarlo al meglio.

Offrendo ottimi contenuti, si ottengono doppi vantaggi. I lead sono contenti di quanto ricevuto e quindi attribuiranno alla persona o all'azienda maggiore fiducia e autorevolezza, quando riceveranno altre e-mail con contenuti aggiuntivi o proposte commerciali saranno molto felici di averle ricevute. Ecco che così facendo le liste di invio saranno sempre popolate di contatti felici di ricevere e di leggere le newsletter.

L'attribuzione di un valore economico, specialmente nel caso di ebook, abbonamenti e consulenze, serve a comunicare al lead che l'azienda o il consulente si sta impegnando anche a livello economico nei suoi confronti. Questa dichiarazione cambia completamente la percezione che il prospect ha dell'azienda o del professionista, impegnandosi a leggere le future comunicazione, poichè noi ci siamo impegnati economicamente per lui.

La presentazione ha un ruolo importante, la cosa migliore è inserire sempre il lead magnet in contesti curati e visibili da ogni dispositivo. Sto facendo riferimento a landing page e form di iscrizione che non vanno assolutamente sottovalutati.

Bonus

Dato che abbiamo parlato di offrire contenuti di valore, voglio arricchire questo post con un piccolo paragrafo bonus legato ai lead magnet e alla lead generation.

Purtroppo quando si offre una serie di benefici difficli da monitorare personalmente, si rischia di diventare vittima di furbetti. Bisogna quindi difendersi in qualche modo.

Durante le campagne di lead generation può infatti capitare di trovarsi con liste di contatti fasulli, semplicemente perchè qualche utente si è registraro più volte con diversi indirizzi e-mail.

Per difendersi da queste situazioni, basta affidarsi a sistemi professionali. 4Dem ad esempio può evitare utenti diplicati e difende le liste dalle email temporanee bloccandone l'inserimento in lista.

Se hai trovato questo post interesante faccelo sapere!
Per rimanere sempre aggiornato sull'email marketing e sul mondo 4Dem puoi iscriverti alla newsletter.
Se invece vuoio provare le funzionalità della nostra piattaforma, puoi creare un account freemium!

Grazie e buon Email Marketing,
Francesco

Francesco Suriano

Da quando ho scoperto il Digital e la SEO me ne sono innamorato e li ho trasformati nel mio lavoro!
Cattura. Coinvolgi. Converti
Prova subito 4Dem e fai decollare il tuo business!
ATTIVA GRATIS
Ti piacciono i nostri articoli?
Non perdere neanche un post: ricevi gratis gli aggiornamenti su Email ed SMS Marketing, Lead generation e digital marketing!
Ti abbiamo incuriosito? Prova la piattaforma!

L’account freemium è gratis per sempre!